Pubblicati da Dario Arpaio

La memoria e l’infanzia

La memoria dell’infanzia non ha un testo. E’ solo un fumetto di segni stranieri, disertori, incapaci di rammendare un tempo vuoto. Oggi ne è rimasta una forma lisa, sbriciolata ai bordi, odorosa di basilico e origano soffiati a tratti oltre il cielo di una nuvola di farina. Dario Arpaio.

IL ghiacciaio

L’ agonia del ghiacciaio muta lenta la forma e la speranza. La memoria dell’acqua si sperpera in silenzio senza gli echi del vento tra le rocce. Allibite e assenti, non migrano più a valle. E verrà un’alba a bussare alla nostra notte. Affacciati all’orizzonte solo allora scopriremo l’insostenibile vuoto. Il ghiacciaio è morto. Eppure il […]

Civiltà Perduta di James Gray

James Gray, regista e sceneggiatore newyorkese, esordisce nel 1994 a Venezia, aggiudicandosi il Leone d’Argento per la sua opera prima Little Odessa. Di lui si possono citare i successivi Two Lovers (2008) e C’era una volta New York (2013). Pellicole di un certo interesse, forse sottotono rispetto all’esordio. Gray prosegue per la sua strada senza […]

Si stava bene a bere vino.

Si stava bene a bere vino. Si stava bene, a notte, al caffè di Checco. Le nostre anime randagie spillavano qualche credito nei confronti della vita. O almeno lo credevamo noi. Le sfoglio una ad una  quelle notti. Ci scrollavamo di dosso la polvere grassa del giorno. Liberavamo le labbra, che sorridevano tra i calici […]